Il pane di Babbo Natale alle 3 farine

4 commenti
Pane di babbo natale
Buongiorno! Con oggi prende avvio quest'avventura, la mia collaborazione con MAM; parleremo di tutto un po' e inizieremo divertendoci in cucina.
Già da tempo gira in rete l'immagine del Babbo Natale di pane.
Una cosa piacevole da fare con i bambini è impastare, stendere, creare.
Io e mia figlia Ciomi (4 anni) ci siamo cimentate usando la mia ricetta del pane 3 farine.

Partiamo dagli ingredienti per l'impasto del pane:


250g di farina 00
100g di farina0 oppure integrale (stavolta ho usato l'integrale)
150g di farina di semola rimacinata
250g di acqua (calda)
1 bustina di lievito di birra
8g di sale fino
1 cucchiaino di zucchero (di canna uso io)

In più ci serviranno per il nostro Babbo Natale:
un tuorlo d'uovo
colorante alimentare rosso
1 oliva senza nocciolo (io l'avevo verde)

La preparazione del classico filone prevede di impastare e lasciar lievitare per 2 ore in una ciotola coperta con pellicola, quindi dare forma al filone e lasciare lievitare dalla mezz'ora all'ora e infornare a 180°, forno già caldo, ventilato, per 30-40 minuti.

Per dar vita al Babbo Natale, invece, una volta ottenuto un impasto omogeneo, lo si divide in tre parti di cui una più grande che servirà a fare il viso (mia figlia ha scelto un ovale, io un triangolo con la base in alto).
Dalle altre due parti di impasto si ricaveranno il cappello, la barba, i baffi, naso e pon pon: il cappello si ottiene da una triangolo ripiegato su se stesso; la barba da un semicerchio sfrangiato in delle striscioline che gireremo su se stesse; i baffi da un filoncino tripartito alle estremità; naso e pon-pon- sono palline schiacciate.
Si usa il tuorlo d'uovo leggermente allungato con acqua come collante per unire i vari elementi; quindi si spennella col medesimo tuorlo la barba e di rosso il cappello.
Si taglia l'oliva a rondelle e si usa per fare gli occhi.

Mettiamo a questo punto la teglia in forno spento ma con luce accesa, nel ripiano alto, e lasciamo lievitare fino al raddoppio (circa 2 ore).

Trascorso questo tempo siamo pronti ad infornare, spostiamo la teglia nel ripiano centrale, accendiamo a 200° e dopo 10 minuti abbassiamo a 180° e lasciamo cuocere 25-30 minuti aprendo il forno due volte, dopo 15 e dopo 20 minuti per far uscire il vapore e controllare la cottura.
Sforniamo e lasciamo raffreddare su una grata in modo che l'umidità non rovini il nostro pane ed è fatta.

Mammanontiarrabbiare

4 commenti

  1. E' inutile che me la canti...non ce la farò mai a farlo, però e' bellissimo e tu sei una cuoca dalle mille idee, sai cucinare praticamente tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piky io provo a cucinare di tutto e ormai dovresti anche sapere che manualità poco sopra lo zero. Sul sapore del pane ero certa, ho usato una ricetta collaudata, ma sul risultato estetico avevo diversi dubbi... è una cosa che riescono a fare tutti! Ora ne ho le prove ^_^ Quello di Ciomi se l'è fatto interamente da sola, quindi ti assicuro che potete provare, tu e i bimbi

      Elimina
  2. Simpatico il Babbo Natale alle tre farine!! Ho votato il tuo post in Top Of The Post...ecco il link: http://weddingplannerinbrianza.blogspot.it/2014/12/top-of-post-natalizio.html

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un tuo commento, sarà pubblicato il prima possibile!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Mamma aiuta Mamma