Come utilizzare l'anice stellato

Nessun commento

Come utilizzare l'anice stellato in cucina, per la cura della persona e della casa

Ormai le feste sono lontane e con nostalgia abbiamo archiviato i biglietti di auguri e i regali ricevuti.

Tra le cose più carine che mi sono state donate per Natale c'è un piccolo cofanetto fatto a mano da un'amica e decorato con le stelle dell'anice stellato.

L'anice stellato è usato moltissimo oltre che per le sue proprietà estetiche anche per quelle digestive e balsamiche, soprattutto dopo gli stravizi delle feste.

Come utilizzare l'anice stellato

L'anice stellato, pianta sempreverde originaria dell'Asia orientale, è conosciuta fin dai tempi antichi per le sue molteplici proprietà, che spaziano da quelle protettive per le mucose e per lo stomaco (molto utile per i crampi intestinali e per i dolori mestruali), a quelle stimolanti per la produzione del latte.

In questo post ci concentriamo sue quelle digestive, balsamiche e depurative.


Come utilizzare l'anice stellato


In cucina: infuso all'anice stellato

Il seme di illicium verum (nome latino di questa pianta) può aiutarci in caso di digestione lenta. Quando ci sentiamo il classico mattone sullo stomaco o quella simpatica sensazione di pancia a mongolfiera, possiamo preparare un infuso semplicissimo.

Basta prendere un paio di stelle di anice stellato, spezzettarle grossolanamente, aggiungere qualche seme di finocchio e far bollire in acqua per una decina di minuti.

Con il suo gusto simile alla liquirizia, in quattro e quattr'otto vi sentirete subito meglio!

In cucina: tisana balsamica e aromatica all'anice stellato

In questa stagione è facile soffrire di raffreddore e congestione nasale. Dopo aver fatto tutti gli accertamenti del caso richiesti dalla situazione pandemica, possiamo provare ad alleviare il fastidio preparando una tisana balsamica.

Ci vogliono tre stelle, due foglie di salvia, tre o quattro foglie di menta, la scorza di un'arancia e qualche chiodo di garofano.

Lasciate in infusione in acqua calda ma non bollente per 5 minuti, aggiungete miele di eucalipto e sorseggiate.

Un vero toccasana!

In cucina: liquore all'anice stellato

Chi l'ha detto che l'anice stellato va usato solo per decotti, infusi, tisane? C'è un altro modo goloso per usarlo in cucina.

Ecco come preparare un ottimo liquore da servire ai vostri ospiti non solo nella brutta stagione.

Procuratevi 400 ml di alcool a 95° (lo trovate anche nei comunissimi supermercati) e mettetelo in un barattolo ermetico assieme a 40 grammi di anice stellato, 5 chiodi di garofano e due stecche di cannella. Tappate e mettete il barattolo a riposare in un luogo scuro e asciutto.

Dopo un mese prendete il barattolo, apritelo, filtrate il liquido e mettetelo in una bottiglia. Prendete un pentolino e preparate uno sciroppo facendo sciogliere 200 grammi di zucchero di canna in 400 ml di acqua. Quando si sarà raffreddato, aggiungetelo all'alcool aromatizzato, agitate bene, tappate e lasciate riposare ancora per un mese.

Dopodiché il vostro liquore sarà pronto per essere degustato!

L'anice stellato è molto versatile e il suo uso va oltre quello della preparazione di bevande e dolcetti.

Questa pianta infatti può aiutarci anche in atre situazioni. Un ottimo modo per farlo è procurarsi dell'olio essenziale di anice stellato, facilmente reperibile in erboristeria.

Anice stellato contro acne e pelle impura

Grazie alle sue virtù antibatteriche, l'anice stellato è ottimo per chi soffre di acne e pelle impura, specialmente di questi tempi, con l'uso della famigerata quanto necessaria mascherina.

Per combattere l'acne potete utilizzare qualche goccia di olio essenziale di anice stellato miscelata ad un altro olio, come per esempio quello di mandorle dolci o di argan. Utilizzate una garza sterile o un dischetto di cotone e tamponate la parte direttamente interessata.

Come prevenzione per combattere le impurità invece potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale direttamente al vostro tonico.

Anice stellato contro i pidocchi

E' vero che, grazie al distanziamento, negli ultimi tempi i casi di pediculosi sono drasticamente diminuiti.

Visto che però non saremo per sempre distanti, ecco qui un trucchetto semplice per prevenire sgraditi ospiti sulle testoline dei nostri figli: basta aggiungere tre gocce di olio essenziale di anice stellato allo shampoo neutro dei bambini per tenere alla larga quegli orribili parassiti!

Anice stellato per l'igiene orale

Se soffrite di fastidi alle mucose della bocca o avete problemi di gengive, provate ad aggiungere un paio di gocce di olio essenziale al colluttorio: l'anice stellato inibisce la crescita batterica e sfiamma le gengive.

Anice stellato contro le tarme e le zanzare

L'anice stellato ci viene in aiuto non solo nella brutta stagione, ma anche in quella bella: mettete qualche goccia di olio essenziale nei diffusori per allontanare le zanzare oppure preparate una bella e profumata pot pourri con le stelle dell'anice, qualche stecca di cannella e delle fettine di arancia essiccata. Oltre che utile è anche gradevole a livello estetico.

Se invece il vostro problema sono le tarme, potete utilizzare l'anice stellato come antitarma mettendo le stelle in sacchettini di cotone da disporre all'interno di armadi e cassetti.

Spero che questo post vi sia utile!

Nessun commento

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un tuo commento, sarà pubblicato il prima possibile!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Mamma aiuta Mamma