Non guardare l’orologio è il mio atto di ribellione. NON AVERE FRETTA, Il lusso della nostra era targata Duemilasedici.

Nessun commento
Non guardi mai l’orologio! Questo è il rimprovero che il padre dei miei figli, Simone, mi fa continuamente e, vi dirò, ha ragione.
Per chi mi conosce, sa che ho l’ascendente in vergine non a caso: sono perfettina e ho la sindrome della brava bambina. Se c’è una regola, io la rispetto. Odio essere in ritardo, eppure mi capita di esserlo, ahimè! Le mie cose hanno sempre un loro ordine preciso: quando vivevo ancora con i miei, per esempio, e mia sorella prendeva qualcosa di nascosto dall’armadio, immancabilmente me ne accorgevo subito. Giuro! Senza ricorrere a trucchetti stile C.S.I. Semplicemente perché lei, spostava qualcosa in modo quasi impercettibile. Quasi.
Eppure sono anarchica e ribelle anche io. Come? No, piuttosto con cosa: il tempo, appunto.
Non guardare l’orologio è il mio atto di ribellione.



Io sono il TUO cane e tu?

1 commento
Quanti di voi hanno un cucciolo peloso per casa? Quanti di voi hanno potuto sperimentare l'attrazione magica che i bambini sentono verso gli animali? Vi siete mai chieste come sia possibile che alcuni siano terrorizzati da loro ed altri, al contrario, incredibilmente complici? Esiste in effetti un legame fortissimo e  innato e si spiega in parte con il fatto che il bambino percepisce affinità condivise con gli animali, in termini di irrazionalità, impulsività, emotività pura, curiosità che differenziano sia il bambino che l'animale dal razionalissimo mondo degli adulti.


Questo momentaneo collegamento fra il sentire comune tra bambini e animali e la possibilità di comunicare tra questi due mondi sembra spesso perdersi irreversibilmente con la crescita. Ecco perché consiglio sempre ai genitori più timorosi di tentare di non influenzare i figli e di lasciar sperimentare con gli animali!




Certo sempre sotto l'occhio vigile di un adulto e imparando a relazionarsi nel modo migliore! Ecco perché ho deciso di divulgare la conoscenza dell'alterità animale proprio fra noi mamme che siamo il punto di riferimento per i nostri cuccioli a due zampe! L'empatia, prendersi cura di un animale, imparare a farlo, è un esercizio grandioso, cardine dell'educazione emotiva, l'interesse per il diverso, che è il primo step per imparare la tolleranza ed il rispetto, il senso di responsabilità e il rendersi conto che cani e gatti etc non ragionano come le persone, sono solo alcuni vantaggi di vivere con un animale al nostro fianco, ecco perché vi parlerò della mia esperienza da mamma di due cucciole biricchine una pelosa (Apple) e l'altra no!! (Dada) Delle difficoltà incontrate e del nostro percorso di vita e di crescita. Alla prossima!


In bocca al lupo, anzi... alla lupa!

Nessun commento
Come forse alcune di voi sapranno, io sono una archeologa ed una guida turistica ufficiale per la Provincia di Roma. Avendo vissuto nel mondo accademico per quasi 15 anni e lavorando come guida da quasi 8 anni, ho notato e noto spesso la tendenza a spiegare i monumenti e le opere d'arte come se si parlasse ad una ristretta cerchia di studiosi, inzeppando i discorsi di date e termini tecnici e rendendo inevitabilmente e mortalmente noiosi quei pochi minuti dedicati alla cultura che ogni tanto ci regaliamo e regaliamo ai nostri figli. Ma perché? Perché? Ci annoiamo noi adulti, figuratevi i bambini! In questo modo risulta una tortura portarli al museo...

Oggi vi propongo un post un po' diverso, non  si tratta del racconto di una gita da fare insieme ma del racconto di un'opera d'arte, un racconto divertente e curioso adatto a grandi e piccoli.
Da brava romana non potevo non iniziare dalla Lupa Capitolina!

Roma sorge su 7 colli, tutti importanti e ricchi di testimonianze storiche ed archeologiche, ma il cuore politico e civile di Roma, nei tempi antichi come oggi, è sicuramente il Campidoglio, o Colle Capitolino. In un angolo della piazza del Campidoglio, dominata dalla statua di Marco Aurelio a cavallo al centro e dagli imponenti edifici dei Musei Capitolini e del Comune di Roma ai lati, un po' defilata e nascosta, si trova una statua raffigurante una Lupa nell'atto di allattare due neonati, montata in cima ad una colonna. Eccolo qui il simbolo della nostra città! Che strano gruppetto, eh? (Si tratta di una copia, l'originale è all'interno dei Musei Capitolini).


Estate casalinga ... una piacevole scoperta

Nessun commento
E l'estate è passata così senza neanche fermarsi a cena!
Questa estate dopo un lungo pensare abbiamo deciso di rimanere a casa e pensare ad un viaggio magari invernale più corposo... e così siamo rimasti a casa...
poverini! Direte abitano al mare ...

bhè diciamo che la scelta non è stata così castigante!

Dyson Supersonic l'asciugacapelli reinventato

1 commento

Beauty tips: Dyson Supersonic

Settimana scorsa sono stata all'Evento Dyson Supersonic e ne ho parlato ampiamente sull'altro mio blog => Dyson Supersonic i pro e i contro, ed ora voglio parlarvene anche qui, perché il Supersonic non è un asciugacapelli normale è la soluzione ai nostri problemi di tempo e cura per i capelli!

James Dyson: “Gli asciugacapelli possono essere pesanti, inefficienti e rumorosi. Analizzandoli nel dettaglio, ci siamo anche resi conto che possono causare gravi danni ai capelli. Ecco perché ho sfidato gli ingegneri Dyson a studiare attentamente la scienza del capello e a sviluppare la nostra versione di asciugacapelli per risolvere questi problemi”. 



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Mamma aiuta Mamma