E le non-pagelle?

Nessun commento

Come è andata la pagella?

Da poco sono state pubblicate le pagelle scolastiche, l’anno scolastico è terminato e le vacanze sono iniziate (almeno per qualcuno…)

Potrebbe quindi essere un ottimo momento per fare un bilancio di questo anno scolastico.

Non fermiamoci però al solo numero o giudizio delle singole discipline. Proviamo a fare un’analisi più ampia. I numeri o le diciture scritti sui documenti ufficiali sono un modo per definire come si è concluso l’anno scolastico e se gli obiettivi didattici (e non) sono stati raggiunti.

Ma sarebbe interessante scrutare con la lente d’ingrandimento tutto il percorso annuale dei ragazzi, perché loro non sono quel numero scritto su un foglio, sono molto altro e nel corso di questi mesi sono sicuramente cambiati. Proviamo a pensare a come erano i nostri figli/alunni a settembre e come li vediamo ora.

Sicuramente in questo periodo si sono susseguiti momenti facili e difficili; vittorie e sconfitte; ma al netto di questi, cosa hanno imparato?


pagelle scolastiche


Libri per crescere: Il piccolo libro della Costituzione

Nessun commento

Il piccolo libro della Costituzione di Geronimo Stilton - Edizioni Piemme


Oggi a Topazia arriveranno due studenti nuovi direttamente dell'Italia e si fermeranno un mese per uno scambio culturale. 

Gli studenti non vedono l'ora di conoscerli! Sono emozionati anche perché sanno che Sofia e Andrea parleranno loro della cosa più importante che c'è in Italia. 

Tutti si chiedono cosa sarà: pizza? Dieta mediterranea? Città d'arte? Natura?

Niente di tutto ciò: Sofia e Andrea parleranno della Costituzione italiana che, con i suoi diritti e i suoi doveri, stabilisce le regole di convivenza fra le persone.


Il piccolo libro della Costituzione di Geronimo Stilton - Edizioni Piemme


Libri per crescere: L'imprevedibile caso del bambino alla finestra

Nessun commento

L'imprevedibile caso del bambino alla finestra di Lisa Thompson


Matthew Colbin è un bambino diverso dagli altri dodicenni: non frequenta più la scuola e molto raramente abbandona la sua stanza. È ossessionato da microbi, germi e sporcizia difatti si lava le mani un numero imprecisato di volte al giorno, disinfetta la sua stanza al minimo contatto con altri esseri umani e mangia solo cibi confezionati, non maneggiati da altre persone.


L'imprevedibile caso del bambino alla finestra


Gita a Villa Verdi, la dimora di Giuseppe Verdi

Nessun commento

Villa Verdi: Viva Verdi!

La domenica siamo sempre alla ricerca di nuove mete per le nostre gite familiari: devono essere interessanti e coinvolgenti sia per la parte adulta che per quella più giovane della famiglia. Coniugare le diverse esigenze non è sempre facile, per questo sono stata piacevolmente sorpresa e colpita dalla visita effettuata a Villa Verdi di Busseto, immersa nel verde della campagna e ricca di storia.

La visita si può effettuare solo accompagnati da una guida, e per fortuna, oserei dire. La signora che ha accompagnato il nostro gruppo ha avuto la capacità di rapire la nostra attenzione, e di trasportarci in un’altra epoca, in un mondo fatto di musica e di grandi uomini e donne. I bambini (5 e 9 anni) sono rimasti talmente affascinati da non aver praticamente aperto bocca, se non a  fine percorso per fare delle domande. 

La villa, situata a S. Agata di Villanova sull'Arda, è un vero gioiello: comprata da Giuseppe Verdi nel 1848, venne da lui abitata per oltre 50 anni e modificata per adattarla al suo gusto ed alla moda dell'epoca. Parte della villa è stata trasformata in museo dagli eredi del Maestro, ed ancora oggi conserva l'aspetto che aveva all'epoca della sua morte. 

Tutti conoscono Verdi, il suo grande repertorio musicale ed il suo ruolo nel Risorgimento. Pochi conoscono, invece, Verdi come uomo,  e le vicende della sua vita familiare e sentimentale, vita lunga e piena di avventure, ricca di gioie e di grandi dolori. Il racconto della guida ci ha davvero emozionato, ci è sembrato di essere accolti nell'intimità di una casa ancora piena di vita. 

All'interno delle stanze non si possono fare fotografie per cui potrete solo ammirare alcuni cimeli che fanno parte della storia d'Italia: tra gli altri il cilindro e la sciarpa bianca indossati dal Maestro in un famosissimo ritratto. 


villa Verdi

Libri per crescere: Tito Stordito

Nessun commento

Tito Stordito di Anna Lavatelli - Edizioni Giunti

Tito è un bambino ingenuo che crede a tutto quello che gli si dice quindi è facile per i suoi compagni di classe prendersi gioco di lui.

Per questo diventa il bersaglio preferito di Carlo e dei gemelli Gasdia che insieme le pensano tutte per fargli scherzi sempre più cattivi.

Il brutto è che i bambini autori di questi scherzi non ci vedono niente di male: Tito è un credulone e secondo loro gli scherzi se li merita proprio!


Tito Stordito


Passatempi per bambini: ecco qualche attività da fare a casa

Nessun commento

4 passatempi per bambini da fare in casa


Trovare il giusto passatempo per i più piccoli non è semplice. Infatti, tra le tantissime attività scolastiche ed extrascolastiche, il tempo trascorso a casa deve essere educativo ma non troppo impegnativo. È fondamentale, pertanto, trovare giochi e letture interessanti ma divertenti al tempo stesso, capaci di stimolare la fantasia, la creatività e la manualità. Non bisogna dimenticare, però, che a volte i bambini vogliono semplicemente "oziare", cioè staccare la spina e rilassarsi. 

Guardare un cartone animato 


I cartoni animati e i film d'animazione sono il passatempo per eccellenza dei più piccoli. Se fino a qualche anno fa, i canali dedicati ai bambini non erano tantissimi e spesso era necessario recarsi al cinema alla ricerca di una pellicola per famiglie, adesso non è più così. I bambini di oggi, infatti, possono trovare contenuti per tutti i gusti sui canali tematici, anche in streaming o sulle applicazioni, come ad esempio Cartoonito App. In genere, tutti i servizi che propongono contenuti per bambini, hanno delle indicazioni per contrassegnare quali sono i film e i cartoni per ogni fascia d'età e ciò rende più semplice la scelta di cosa proporre ai propri figli. Tuttavia, specie per i più piccoli, è fondamentale la presenza di un adulto, al fine di spiegare anche eventuali scene che potrebbero essere fraintese.


bambini attività da fare a casa
Copyright mammaaiutamamma.com 


Tendenze matrimoni 2022

Nessun commento
La stagione dei matrimoni è ripresa e, a differenza degli ultimi due anni, si riparte senza limitazioni.

Nel 2020 e 2021 infatti la stagione dei matrimoni è stata caratterizzata da rinvii della data, annullamenti e limitazioni di vario genere dovuti al Covid-19.

Quest'anno i festeggiamenti saranno senza limitazioni anche se ritengo sia consigliabile comunque prestare attenzione perchè il Coronavirus è ancora presente, anche se fa meno paura, grazie soprattutto alle vaccinazioni.

L'anno è però cominciato con la guerra che ha un po' influenzato le scelte degli sposi, scelte condizionate dapprima dal Covid. Le tendenze dei matrimoni 2022 sono per eventi in cui la festa riveste un ruolo importante. Le chiusure e le limitazioni hanno determinato la voglia di evasione e ciò si vede anche negli eventi in cui la tendenza è quella di dare importanza alla convivialità e allo stare insieme.


Montessori per genitori di bambini da 3 a 6 anni

Nessun commento

Il metodo Montessori non ha certo bisogno di presentazioni ma, in questo libro pensato per genitori di bambini da 3 a 6 anni, lo possiamo conoscere un po' meglio. 

È un libro manuale dedicato ai genitori che sentono il bisogno di mettersi in discussione e di essere guidati nel processo di integrazione di questo metodo. È suddiviso in diverse sezioni (principi fondamentali,  bisogni del bambino, ambiente e adulto preparato, attività) ricche di idee e di suggerimenti per l'organizzazione degli spazi a casa.


Montessori per genitori di bambini da 3 a 6 anni


Concentriamoci! Come aumentare la concentrazione.

Nessun commento

 

Non sei concentrato!”

Cerca di stare più attento in classe, perché altrimenti non sai come svolgere il compito!

 

Quante volte ci accorgiamo che i nostri figli fanno fatica a stare attenti e a mantenere la concentrazione?

Ma cosa sono l’attenzione e la concentrazione?

Lo psicologo James scrisse: “Tutti sanno cosa sia l’attenzione. Essa è l’atto per cui la mente prende possesso in modo limpido di uno fra tanti oggetti …”.

Ed è proprio così, l’attenzione può essere definita come la capacità di selezionare gli stimoli attorno a noi, prenderne in considerazione uno e tralasciare gli altri.

La concentrazione, invece è l’abilità di mantenere questa attenzione per un periodo prolungato.


Come aumentare la concentrazione.


Libri per crescere: Il giornalino di Gian Burrasca

Nessun commento

Il giornalino di Gian Burrasca 

Giannino Stoppani per il suo compleanno riceve in regalo dalla mamma un giornalino sul quale appunta le sue avventure. 

Giannino è soprannominato Gian Burrasca perché ne combina una dietro l'altra: a volte intenzionalmente, a volte i disastri che combina sono solo conseguenze della sua ingenuità. 


Il giornalino di Gian Burrasca


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Mamma aiuta Mamma