Scuola? Solide basi per la salute

Nessun commento
Sono in spiaggia e intercetto la fatidica domanda tra mamma dell'ombrellone a destra e la mamma dell'ombrellone a destra fila davanti che data la distanza covid  ha i decibel di un concerto metal

" TI HANNO DETTO NIENTE PER LA SCUOLA DI RICCARDINO? A SETTEMBRE RIPARTE??"

He! speriamo di si! pensiamo positivo e cerchiamo di partire preparati al meglio! 
Per questo oggi vi propongo un decalogo proposto dal Ministero della Salute già qualche anno fa ma mai così attuale! per poterci difendere dalle patologie vertebrali legate alla postura e ai scorretti supporti che spesso ci si trova ad usare nelle varie situazioni scolastiche.

La corretta postura durante la scuola dell’infanzia e primaria è fondamentale. 

Cattive abitudini ed errori, come zaini troppo pesanti o posture scorrette durante lo studio e il gioco, possono creare problemi alla schiena dei nostri ragazzi.  

Leggiamo questi consigli e vediamo se sono realizzabili:

Scuola? Solide basi per la salute
foto da Unspash.com 

Giocattoli unisex

Nessun commento

Idee per giocattoli unisex


Nel nord Europa, da sempre considerato più evoluto e all'avanguardia, i bambini vengono lasciati liberi di giocare con quello che vogliono. Esistono perfino alcune catene di negozi di giocattoli che propongono cataloghi di giochi unisex, in cui non ci sono pregiudizi di genere e mostrano bambini e bambine giocare indiscriminatamente anche con giocattoli pensati per il sesso opposto.
In Italia i cataloghi di giocattoli sono ancora ben distinti tra maschi e femmine purtroppo ed a molti genitori va benissimo così. I giochi tradizionali che vediamo nei negozi italiani sono ancora molto legati agli schemi sociali del passato. Nei cataloghi di giocattoli svedesi, invece, ad esempio, è possibile vedere bambine che giocano con trenini e bambini che giocano con le bambole.


Giocattoli unisex
La mia bimba che gioca - Copyright mammaaiutamamma.com Tutti i diritti riservati



Perchè non sposarsi in inverno?

Nessun commento
Sembra una domanda molto strana essendo in piena estate!! Credetemi non è una provocazione ma, piuttosto, un suggerimento per le coppie di futuri sposi.

Perchè sposarsi in inverno potrebbe essere una soluzione per tutti coloro che hanno dovuto rinviare il matrimonio causa Coronavirus o per gli sposi 2021. 


Mentre i primi, probabilmente hanno già posticipato il loro evento, per i secondi trovare data libera nella classica "stagione dei matrimoni" potrebbe rappresentare un problema non indifferente. Questo perchè solitamente si predilige un determinato periodo che per l'anno prossimo sarà inflazionato perchè ci saranno i matrimoni 2020 posticipati + i matrimoni 2021.


sposarsi in inverno

Libri per crescere: Dove fanno la cacca gli umani?

Nessun commento

Dove fanno la cacca gli umani? di Gigliola Alvisi - Edizione Il battello a vapore

Cesare è un cane meticcio che vive con Dolcezza e Amore anzi protegge e fa compagnia a Dolcezza e Amore.
Non sempre la vita di un cane si semplifica con dei padroni: senza padroni potrebbero dormire, mangiare, fare pipì sull'albero ma sopratutto non ci sarebbe nessuno lì pronto a rubare la cacca appena fatta.

Dove fanno la cacca gli umani libro


Molteplici aspetti della "fisiologica" paura del parto

Nessun commento

La paura del parto in gravidanza


La paura del parto, che può avere connotazioni molto varie, è normale, provata da tutte le donne, sia da quelle che non l’hanno ancora vissuto che da chi ha già figli. 
In base alla propria storia e alla propria personalità, ognuna la vive con intensità e sfumature particolari.
Il parto è un evento che si presenta in modo sempre diverso anche per la stessa donna, in quanto influenzato da molteplici variabili psicofisiche che riguardano sia la madre che il bambino. Tra di esse non vanno trascurate le fantasie che variano, anche nel corso di una stessa gravidanza, in base alla situazione psicologica che vive la madre.
È interessante ricordare che le donne che hanno più figli, oltre a notare le differenze vissute da una gravidanza all’altra, spesso sottolineano come sia stata diversa l’attesa del parto, come le paure siano cambiate, e non solo per influenza dell’esperienza precedente, ma per lo stato d’animo con cui sono arrivate a quel momento.

paura del parto



REGGIA DI CASERTA CON I BAMBINI: ESPLORIAMO IL PARCO!

Nessun commento

Nei giorni di clausura domestica sono riuscita a trovare qualche minuto da dedicare alla sistemazione delle fotografie scattate durante le gite fatte negli ultimi fine settimana prima dell'emergenza.
Proprio un sabato di inizio febbraio io e mio marito abbiamo deciso di portare i bimbi a vedere uno dei monumenti italiani più famosi, ma che noi stessi non avevamo ancora mai visto: la Reggia di Caserta.
Siamo partiti di mattina presto, vestiti comodi, con scarpe da ginnastica, cappellino per il sole, e zainetto con merenda e borraccia d'acqua. La giornata prometteva sole, anche se era un po' freschina. E qui arriva il mio primo consiglio: se volete visitare questo meraviglioso sito, scegliete un mese primaverile, di inizio primavera. Così potrete godere non solo della fioritura delle piante, davvero magnifica, ma potrete anche camminare senza soffrire troppo il caldo e la sete, dato che non vi è molta ombra, e le fontanelle sono poche. Controllate sempre gli orari sul sito ufficiale: i giardini, infatti, chiudono prima del Palazzo, e la chiusura varia a seconda delle stagioni.

Lasciata la macchina nel parcheggio attiguo alla Villa, custodito ed a pagamento, ci siamo avviati lungo il percorso pedonale che vi conduce all'ingresso principale dell'edificio. Qui potrete acquistare i biglietti e, se vorrete, una piccola guida cartacea con pianta che vi aiuterà a orientarvi in questo immenso giardino. Inutile dire che i miei bimbi erano entusiasti: si apriva davanti a loro, ed a noi, uno spazio infinito con infinite possibilità di esplorazione.



reggia di caserta




GIOCHIAMO CON I NODI

Nessun commento
Oggi proviamo a conoscere alcuni nodi

Certo alcuni di questi sono molto complicati da fare ma imparare a farne alcuni potrebbe essere una cosa divertente per i nostri bimbi: si divertirebbero a giocare ai pirati oppure immedesimandosi in abili marinai...


nodi


La collezione per bambini e ragazzi: "Esplorando il Corpo Umano"

Nessun commento

La collezione per bambini e ragazzi: "Esplorando il Corpo Umano" ritorna con tante novità!


Chi non si ricorda da bambino la fantastica collezione di "Esplorando il Corpo Umano" con il suo bellissimo cartone animato "Siamo fatti così"?! Scommetto che anche voi state canticchiando nella vostra mente il ritornello della sigla ... "siamo fatti così, siamo proprio fatti così..."

Ecco, sarete anche voi felici di sapere che la collezione di "Esplorando il Corpo Umano" torna a grande richiesta! 
Il nostro organismo non è solo una macchina meravigliosa in cui tutte le parti hanno una loro funzione indispensabile, ma anche una sintesi armoniosa di corpo e mente. Grazie ai volumetti di "Esplorando il Corpo Umano" e insieme agli allegri personaggi di Albert Barillé (vi ricordate il mitico Maestro?!) potrete scoprirlo!


La collezione per bambini e ragazzi: "Esplorando il Corpo Umano"
Copyright mammaaiutamamma.com Tutti i diritti riservati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Mamma aiuta Mamma